FANDOM


Il Morbo della morte istantanea è una malattia inspiegabile che contagia praticamente tutti gli umani e i covenant ed è quindi molto comune.

SintomiModifica

Se un umano o un covenant precipitano in un abisso che sia più profondo di 3343554556776 km, durante la caduta si verifica un rapidissimo arresto cardiaco che li fa morire a mezz'aria, anche senza aver urtato niente.

Personaggi famosiModifica

I personaggi più colpiti risultano essere il Mastro Cuoco e l'Arbiter e in tutti i casi i sintomi sono gli stessi di quelli descritti sopra. Le cause di questo fenomeno possono essere molteplici: nel caso di Master Cuoco è possibile che scoreggi per la paura morendo soffocato anzichè di un arresto cardiaco, oppure viene il dubbio che si faccia delle canne mentre vola e quindi muoia di overdose accellerato. Per l'Arbiter al momento non esistono spiegazioni. Oltretutto l'Arbiter si rivela essere uno dei più ammalati personaggi di halo essendo già ammalato di Scarab-fobia e di Sindrome dell'Immortalità. In halo 3 L'Arbiter sembra guarito da questa malattia rispetto ad halo 2 in quanto non ha impulsi suicidi. Alcune persone come Johnson o Miranda Chiave possono sopravvivere addirittura a una caduta dalla stazione Cairo. Clamoroso il caso di Nooble Six che riesce addirittura a sopravvivere a una caduta dalla "Lunga notte di solazzio " ma cadendo in New Alexandria da un falcon muore miseramente. Anche in questo caso le cause sono purtroppo sconosciute.

Altre manifestazioniModifica

  • In un universo parallelo, Noble Six ha volato troppo in basso a New Alexandria, ed il suo Falcon è esploso senza motivo.
  • Uscire dagli edifici o entrare in posti insoliti potrebbe causare la morte istantanea.
  • Presso il muro sentinella, ci sono diversi punti dove toccare un preciso punto del pavimento, può causare la morte senza motivo.

DettagliModifica

  • Manifestandosi nelle situazioni più disparate, si presume che abbia un tempo di latenza molto causale e che chiunque possa essere un portatore non sano.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.